05 - Approfondire la relazione con il leader potenziale

05 – Dalla prima alla seconda BOMBA : una visione di crescita per formare nuovi leader !

Il processo di evangelizzazione che chiamiamo “Bomba” o “Rete” si sviluppa in 7 tappe. Il Manuale di base per la formazione dei leader spiega chiaramente questa pedagogia di evangelizzazione. Questo approccio si adatta molto bene al processo della formazione dei leader che crescono per moltiplicarsi.

L’immagine della rete o bomba

Processo di
evangelizzazione

Formazione dei leader

barca

 

1. Preghiera
2. Oikos
3. Servizio
4. Condivisione
5. Spiegazione
6. Affidamento
7. Vita nella cellula

 

1. Sognare leader che si moltiplicano e pregare per loro
2. Scoprire e scegliere un leader potenziale
3. Approfondire la relazione con il leader potenziale
4. Comunicare la visione al leader potenziale
5. Precisare impegni e attese al co-leader
6. Sviluppare la “leadership” del co-leader
7. Fare discernimento e poi moltiplicare la cellula

Nell’articolo precedente abbiamo presentato la seconda tappa: « Scoprire e scegliere un Leader potenziale ». Ora affrontiamo la terza tappa:

3. Approfondire la relazione con il leader potenziale

Gesù chiama i 12 perché “stiano con lui” (Mc 3, 13). Anche Paolo ha accompagnato dei leader potenziali utilizzando intensamente la relazione interpersonale. Ciò appare molto chiaramente nella sua Prima Lettera ai Tessalonicesi, dove egli usa abbondantemente il “noi” e il “voi”, a dimostrazione di una vera e profonda relazione interpersonale per lo sviluppo della comunità. D'altronde egli afferma con chiarezza: “Sapete pure che, come fa un padre verso i propri figli, abbiamo esortato ciascuno di voi”. (1 Ts 2, 11). Se Paolo ha potuto moltiplicare dei leader, è perché ha costruito con loro delle relazioni forti e profonde. Non ci sono moltiplicazioni di leader, senza relazioni interpersonali.
Come Leader, tu potrai far emergere dei Leader potenziali nella tua Cellula in misura delle relazioni fraterne che saprai creare, relazioni “uno a uno”. Per darti una mano a sviluppare questo tipo di relazioni con il Leader potenziale che già avrai identificato, puoi utilizzare l’acronimo inglese C-A-R-E (prendersi cura) che in italiano si può sviluppare così:
- Comunicare regolarmente e con chiarezza e sincerità.
- Apprezzare e approvare con parole e gesti concreti.
- Riconoscere. I bambini si rivolgono spesso al padre con questa espressione: “Guardami, papà.” La sua crescita personale sarà molto influenzata dal riconoscimento positivo che riceverà da suo padre. I leader potenziali hanno bisogno di essere riconosciuti, approvati.
- Esprimere incoraggiamento. È l’ossigeno dell’anima (in italiano si dice “animo!” anche per incoraggiare). Se la leadership può divenire fonte d’inquietudine e d’insicurezza allora il leader potenziali hanno bisogno d’incoraggiamento.

Mario St-Pierre
Responsabile della Commissione per la formazione dell’OISCPE

Visit www.betroll.co.uk the best bookies