• Home
  • Le cellule
  • Testimonianze

Testimonianze

 Cosa dicono i membri delle cellule

Emanuela, 30 anni, Scicli (RG) La mia esperienza nella cellula ha inizio circa sette anni fa quando, invitata da una amica, ho partecipato per la prima volta all’incontro della cellula.Questa esperienza ha cambiato totalmente la mia vita! Ho sperimentato subito la gioia della preghiera attraverso i canti, la bellezza di un dialogo cuore a cuore con Dio nella preghiera. La gioia è subito entrata nel mio cuore e ha spazzato via la tristezza che avevo. Ho fatto esperienza di una fede viva che mi ha trasformato; ho imparato non più a “vedere” la Messa ma a celebrarla, a vivere la mia fede non in modo intimistico ma a parlare di Dio per annunciarlo ad altri. La cellula per me oggi è fonte di vita. Significa fermarmi, ascoltare, pregare per poi andare ad annunciare.

Maria Grazia, 42 anni, Milano Sono in cellula dal 1990, e, attraverso la varie moltiplicazioni, sono passata per diverse cellule. Volevo rendere testimonianza delle meraviglie che ho sperimentato attraverso la cellula e parlare della vicinanza nelle difficoltà. La mia cellula ha un po’ questa caratteristica, che le persone non vengono mai lasciate sole nel momento del bisogno. Quando io sono stata male, la cellula mi è sempre stata vicina. Nelle difficoltà sul lavoro, nel rapporto con i miei, tutta la cellula è stata accanto a me, con i buoni consigli, con la preghiera. Anch’io, quando qualcuno della cellula era in difficoltà, sono stata vicino a loro, pregando sempre, durante l’incontro e nel corso della settimana. E poi sono sempre stata accolta, sia in cellula che in comunità. In questi anni sono cambiata anch’io: ho capito l’importanza della preghiera e mi è venuta tanta voglia di testimoniare, di raccontare quante cose belle mi ha dato la cellula.

Lu, 50 anni, Mestre (VE) Quando mi è stato proposto il cammino con le cellule ero convinta che come cristiana dovevo testimoniare con l’esempio ma il parlare di Gesù era cosa molto lontana dalla mia idea. Frequentare la cellula ha completamente trasformato questa mia logica. una vera e propria conversione o direi inversione a “U”! Ho imparato moltissime cose in cellula, la lode spontanea, la preghiera fiduciosa in ogni occasione, l’affidarsi allo Spirito Santo sempre, mi sono avvicinata di più a Gesù attraverso l’adorazione e la Parola, ma soprattutto non perdo occasione per parlare di Lui con chiunque, anzi la cerco l’occasione e ne chiedo continuamente e il Signore me le offre perché possa farlo conoscere.

Maria Grazia (60 anni) e Giovanni (61), Roma Il progetto che il Signore aveva su di noi è maturato tre anni fa quando abbiamo cominciato a frequentare la parrocchia e il Signore ci ha condotti in una cellula di evangelizzazione. La partecipazione alla vita della cellula ha cambiato la nostra vita personale e di coppia, facendoci scoprire, con nostra grande meraviglia, quanti doni riceviamo ogni giorno dal Signore. Abbiamo superato la nostra naturale ritrosia ed abbiamo ricevuto dal Signore il coraggio di parlare di Lui ai colleghi d’ufficio, ai parenti, agli amici e perfino alle persone che incontravamo casualmente. La cellula ci ha condotti all’adorazione eucaristica settimanale (in coppia), alla preghiera quotidiana di coppia e di famiglia. Il nostro legame di coppia si è rafforzato nella condivisione delle esperienze e nella partecipazione alle attività di evangelizzazione.

Visit www.betroll.co.uk the best bookies